Dicono di noi
ITALIA.gif (5803 bytes)

Da Bresciaoggi di Giovedì 25/09/1997

Esordio per il bicentenario della parrocchiale

Braone, quel coro è un “Tesoretto”


I lavori di scavo compiuti nel novembre del 1956 in via Sommavilla a Braone per l’appoggio dell’acquedotto, portarono alla luce in una tomba databile alla fine del quinto secolo, una serie di monete contenute in un astuccio di doppio cilindro di piombo.

I nove aurei degli imperatori d’Oriente, che costituiscono la prima testimonianza della Valle Camonica medioevale, furono chiamati “il Tesoretto”, che ora è costudito presso i musei di Brescia. Lo stesso nome è stato significativamente assunto dal coro costituitosi lo scorso anno e che ha fatto il proprio esordio in occasione della celebrazione del bicentenario della chiesa parrocchiale di Santa Maria Purificatrice.

Il gruppetto di promotori del complesso vocale, ravvisò a suo tempo l’esigenza di formare una realtà musicale, che potesse ravvivare e condecorare le manifestazioni civili e religiose-culturali di Braone, e non solo. Le “voci” del Tesoretto hanno potuto contare sulla collaborazione e sull’appoggio della Pro Locoed in genere della gente di Braone, che ha visto subito di buon grado la formazione del nuovo coro.

Il repertorio del gruppo vocale è assai ampio e spazia dalla musica sacra a quella “profana” comprendendo motivi di matrice folcrorico – popolare, ma pure brani di culture extra europee e tratti da musical e gospel. Il Tesoretto, che è diretto da Elena Ducoli, esegue anche pezzi con il supporto di piccoli gruppi strumentali o dell’organo (allo strumento si esibisce Giambattista Manziana ndr) e propone pure brani a cappella. (l.ran)




Da "Bresciaoggi" di sabato 23 luglio 2005 provincia pag. 25

Braone-Piazze: domani torna la corsa affiancata da un concorso fotografico


La località Piazze di Braone è particolarmente gettonata per gli amanti delle escursioni, ma non solo. Da qualche anno, con l’eccezione di alcune sospensioni, è anche la sede della manifestazione podistica che da Braone porta proprio a questa zona a 954 metri di altitudine.

Sarà così anche domani, quando si svolgerà una nuova edizione della competizione, abbinata alla quale ci sarà un concorso fotografico. La podistica è promossa dalla commissione Sport e tempo libero e dalla biblioteca civica del Comune in collaborazione con la commissione Servizi sociali il coro TESORETTO, il gruppo alpini, il nucleo di protezione civile e la Pro loco.

Il programma? Prevede alle 7 il ritrovo in piazza Santa Maria a Braone per la chiusura delle iscrizioni, e il via alla gara alle 8. Le premiazioni avverranno alle 11 a fianco della chiesetta degli Alpini di Piazze, nella quale verrà anche celebrata la messa.

Nel pomeriggio, poi, si proseguirà con giochi, intrattenimenti, musica e balli. E il concorso fotografico? Si intitola «Angoli e volti», e tutti gli interessati potranno partecipare realizzando fotografie nel corso della giornata, che poi dovranno essere consegnate entro lunedì 8 agosto al Comune.

Il 14 agosto, in occasione della Festa della montagna in località Negola, sarà allestita una mostra con le istantanee presentate.




Da "Bresciaoggi" di mercoledì 02 novembre 2005 speciali pag. 19

Coro «Il TESORETTO» sempre protagonista


"Il TESORETTO" è il nome del coro di Braone che il prossimo anno festeggerà i 10 anni di attività e che ebbe come primo direttore Elena Ducoli. «Il complesso vocale nacque - come spiega Mariella Federici, una delle voci del gruppo - dall’esigenza di formare anche in un piccolo paese una realtà musicale che potesse presentare e rappresentare il paese stesso nelle manifestazioni culturali e religiose». "Il TESORETTO" è un vero e proprio coro intercomunale poiché, dopo l’iniziale rodaggio compiuto dal nucleo storico costituito da braonesi, l’attività si estesa alle "voci" dei paesi limitrofi: Niardo, Ceto, Cerveno e Losine.

"Il TESORETTO" esegue i propri concerti accompagnato dall’organo e, particolarità assoluta, da un gruppo strumentale formato da tromba, flauti dolci, flauto traverso e violino. Il coro è diretto dal maestro Anna Gelmini, diplomata in violino al Conservatorio di Milano e autentica trascinatrice dei 22 componenti del complesso vocale.

"Il TESORETTO" è richiesto sempre più di frequente per condecorare le manifestazioni civili e religiose dei paesi camuni e ovunque i coristi di Braone, Losine, Ceto, Niardo e Cerveno, sanno farsi onore.

Home page